16 Edward Perry Warren (1860-1928) nacque da una ricchissima famiglia di Boston, nel Massachusetts. Dopo essersi laureato ad Harvard lasciò gli Stati Uniti e si trasferì ad Oxford. Warren era un omosessuale e sembra che Oxford allora fosse più aperta e comprensiva verso l'omosessualità. Warren viveva a Oxford con il suo amico John Marshall, ma i due spesso andavano in Italia ad acquistare arte antica di ogni genere. Erano compratori piuttosto ignoranti e poco scrupolosi, per cui diversi loro acquisti risultarono poi dei falsi. Erano anche collezionisti di codici greci e latini, e forse fu durante uno di questi loro viaggi in Italia che Warren acquistò quello che oggi è il ms. Burgess 48. Si dice che Warren non avesse molti scrupoli, e per capire meglio questo basterà leggere il seguente stralcio che proviene dal suo carteggio:

About the Eleusinian vase and the Polygnotus...The Polygnotus I shall doctor myself, just painting the name out with something that will wash off. ... The Eleusinian, Helbiga thinks, 'a man he knows' can put through Customs for about a hundred lire. The man is a rogue of course, 'but there is no danger'....it is very strange, but 'the dirtier the business the more secure you are in trusting to the honour of certain Italians'. ... The same man it was who got the Copenhagen busts out of Rome for almost nothing when Tyszkiewicz was in despair as to how he could pass them. 'He covered the noses and chins with stucco as though they had been repaired, and made them look so bad the authorities thought them valueless' (Burdett, Osbert and Goddard, E.H., Edward Perry Warren: The Biography of a Connoisseur, London 1941. Citato in David Sox, Bachelors of Art. Edward Perry Warren and the Lewes House Brotherhood, London 1991, p. 62)

Sarebbe interessante sapere se Warren avesse "doctored" lui stesso lo stemma del Burgess 48, o se lo avesse fatto fare da qualcuno!!
__________________________
a Si tratta dell'archeologo Wolfgang Helbig