4. In questo [uso superfluo del possessivo] si guardino coloro che sanno francese da' gallicismi nei quali è facile a cadere, in quanto che i Francesi, in tal caso , fanno uso del possessivo; e quando anche si parli di cosa non animata, come dicendo d' un poggio, la cima era intorniata d'alberi, e non la sua cima, gallicamente. Eccone degli esempj tratti dall' Antipurismo.

1. Grande e sublime ne' suoi pensieri, piccolo e inceppato nella sua elocuzione.
2. Il suo poema è uno ed intiero nella sua azione, nel suo progresso, e nel suo fine.
3. Io veggo nel primo un genio poetico tutto pieno del suo fuoco, e della sua forza.

E perché non dire, con laconismo e con maggior forza, ne' pensieri, nella elocuzione, nell'azione, nel progresso, nel fine, di fuoco, di forza? Queste non sono le parole insipide de' puristi. In tre frasi sono sette possessivi inutili! Che sguaiataggine in confronto di quel dire del Davanzati: Ora dirò sua origine e costumi ecc.

[Per Bernardo Davanzati, cfr. Le opere storiche di C. Cornelio Tacito, tradotte da B. Davanzati, v. 1, Milano, N. Bottoni, 1822, p. 180].